Se non vi convertirete, perirete

Povero me, la mia coscienza mi accusa senza sosta, senza che la verità possa scusarmi dicendo: non sapeva quello che faceva. Perdona dunque, Signore, al prezzo del tuo prezioso sangue, tutti i miei peccati nei quali sono caduto, coscientemente o inconsciamente… Sì, Signore, ho veramente peccato, volontariamente e molto. Dopo aver ricevuto la conoscenza della tua verità, ho offeso lo Spirito di grazia; eppure, durante il battesimo, mi aveva concesso gratuitamente la remissione dei peccati. Ma io, dopo aver ricevuto la conoscenza della tua verità, sono tornato ai miei peccati, «come il cane al suo vomito» (2 Pt 2,2; Pr 26,11).

O Figlio di Dio, ti ho forse calpestato rinnegandoti? Eppure non posso dire che Pietro rinnegandoti ti abbia calpestato, lui che ti amava così ardentemente, anche se ti ha rinnegato una volta, due volte, tre volte… Anche la mia fede Satana l’ha cercata, per vagliarla come il grano; ma la tua preghiera è scesa fino a me, sicché la mia fede non è venuta mai meno (Lc 22,31-32), non ti ha abbandonato… Sai quanto io abbia sempre voluto aderire alla fede in te; tu dunque, custodiscimi in questa volontà fino alla fine.

Sempre ho creduto in te…, sempre ti ho amato anche quando ho peccato contro di te. Mi rammarico dei miei peccati, fino a morirne. Ma del mio amore non ho nessun rammarico, se non quello di non averti amato quanto avrei dovuto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...