Il Figlio dell’uomo verrà nell’ora che non pensate

« Quanto a quel giorno e a quell’ora, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio » (Mt 24,36). Gesù disse questo per evitare ogni domanda indiscreta sul momento della sua venuta. « Non spetta a voi », disse ancora, « conoscere i tempi e i momenti » (At 1,7). Ci ha nascosto questo fatto perché restassimo vigilanti e perché ognuno di noi possa pensare che tale evento succederà nella sua vita. Se quel momento fosse stato rivelato, il suo avvento sarebbe vano: le nazioni e i secoli in cui si realizzerà non l’avrebbero desiderato. Quindi egli ha detto che viene, ma non ha precisato quando; ed ecco che tutte le generazioni e tutti i secoli hanno sete di lui.

Il Signore ci ha dato di conoscere i segni della sua venuta; tuttavia non ne vediamo il termine. Nel cambiamento incessante nel quale viviamo, tali segni sono già avvenuti, e sono passati, e perdurano nel tempo. La sua ultima venuta, infatti, è simile alla prima. I giusti e i profeti lo desideravano, perché pensavano che sarebbe successo alla loro epoca. Allo stesso modo oggi, ogni fedele di Cristo desidera accoglierlo alla sua epoca, dato che egli non indicò chiaramente il giorno in cui si manifesterà. In questo modo nessuno potrà pensare che Cristo sia sottomesso alla legge del tempo, o a una qualsiasi ora, lui che è padrone dei ritmi e dei tempi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...