Chi può rimettere i peccati, se non Dio soltanto?

Povero Adamo! Cosa volevi di più che la presenza di Dio? Ma tu, ingrato, andavi preparando il misfatto: “No, sarò come Dio!” (cfr Gen 3,5) Che orgoglio intollerabile! Sei appena fato di argilla e fango e, nella tua insolenza, vuoi essere simile a Dio? … Così l’orgoglio ha generato la disubbidienza, causa della nostra disgrazia…

Quale umiltà potrebbe compensare tale orgoglio? Quale ubbidienza di uomo può riscattare tale errore? Se è prigioniero, come può l’uomo liberare un prigioniero; impuro, come può liberare un impuro? Allora dovrà morire la tua creatura, mio Dio? “Può Dio aver dimenticato la misericordia, aver chiuso nell’ira il suo cuore?” (Sal 77,10) Oh, no! “Io, infatti, conosco i progetti che ho fatto a vostro riguardo – dice il Signore – progetti di pace e non di sventura” (Ger 29,11).

Affrettati, Signore; vieni presto! Vedi il pianto dei poveri; vedi “il gemito dei prigionieri giunge fino a te” (Sal 79,11). Ecco il tempo della felicità, il giorno ammirabile e agognato, quando il Padre esclama: “Per l’oppressione dei miseri e il gemito dei poveri,
io sorgerò” (Sal 12,6)… Sì, “Salvaci, Signore! Non c’è più un uomo fedele” (Sal 12,2).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...