Chiedete e vi sarà dato…, bussate e vi sarà aperto

«Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole» (Sal 5,2). Sei venuto non soltanto per aver pietà del tuo popolo Israele, ma per salvare tutte le nazioni…, non soltanto per restaurare una parte della terra, ma per rinnovare il mondo intero. Dunque «porgi l’orecchio alle mie parole, Signore»… Non rifiutare la mia supplica come indegna; non respingere la mia preghiera. Non chiedo oro né ricchezze… Ma poiché desidero la compassione, grido senza tregua: «Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole».

Israele ha goduto dei tuoi beni; anch’io sperimenterò i tuoi benefici. L’hai condotto fuori dall’Egitto; tirami fuori dall’errore; l’hai riscattato dal Faraone; liberami dall’autore del male. L’hai condotto attraverso il Mar Rosso; conducimi attraverso l’acqua del battesimo. L’hai guidato con la colonna di fuoco; rischiarami col tuo Spirito Santo. Israele ha mangiato il pane degli angeli nel deserto; donami il tuo Corpo Santissimo. Ha bevuto l’acqua della roccia; dissetami con il Sangue del tuo fianco. Israele ha ricevuto le tavole della tua Legge; incidi il tuo Vangelo nel mio cuore…

«Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole; intendi il mio lamento». Grazie a tale lamento Mosè ha trovato nella creazione un’alleata per il tuo popolo [nel Mar Rosso]; grazie a tale clamore Giosuè ha frenato il calar del sole (Gs 10,12); grazie a tale grido Elia ha reso sterili le nubi del cielo (1Re 17, 1); grazie a tale pianto Anna ha dato alla luce un figlio contro ogni speranza (1Sam 1, 10). «Signore, ascolta la voce del mio grido».

Proclamo la potenza assoluta del Padre e la mediazione del Figlio, il suo invio nel mondo e la sua obbedienza. Il Padre siede per sempre e tu hai «abbassato i cieli e sei disceso» (Sal 28,18; 17,10)… Nel Giordano hai ricevuto la sua testimonianza. Chiamando Lazzaro fuori dal sepolcro, hai reso grazie al Padre…, moltiplicando i pani nel deserto, hai alzato gli occhi verso il cielo e hai detto la benedizione. Quando sei stato appeso alla croce, lui ha ricevuto il tuo spirito; quando sei stato deposto nel sepolcro, ti ha risuscitato il terzo giorno. Tutto questo grido nella mia preghiera; questo proclamo in eterno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...