“Appello a tutti i cristiani: ritorniamo e restauriamo la nostra Chiesa” di Viviana Maria Rispoli

vaticanofulmine

“La gloria futura di questa casa sarà più grande di quella di una volta, dice il Signore degli eserciti”

Io credo con tutta la mia anima e con tutte le mie forze a questa profezia del profeta Aggeo e non è che non vedo come sia messa la Chiesa, Chi non vede come è messa la Chiesa? Sempre di più si sta svuotando , fedeli scarsi, incerti, smarriti, Se vedi un giovane dentro la Chiesa ti chiedi se sia esaurito o con qualche problema. Qualche anziano continua ancora a frequentare la messa feriale ma nelle chiese ogni giorno i fedeli si contano e diminuiscono . E’ UNA DESOLAZIONE, segno dei tempi brutti che stiamo vivendo. Ognuno si fa una idea di Dio come vuole, molti ammettono di credere e di pregarlo a casa propria ma la “fatica di varcare i suoi atri non la fa” I suoi atri, luoghi in cui il Signore stesso ha assicurato la pace, luoghi dove l’ ascolto della nostra preghiera ha un valore aggiunto,poichè siamo nella Casa del nostro Dio è alla rovina.

Forse si aspettano che chi la varca sia già un santo da altare ,non uno che ci sta provando, gli scandali inevitabili che sono avvenuti e che avvengono hanno fatto e fanno la loro parte e alla fine chi ci rimette siamo tutti noi perche tenendoci lontano da essa, prendendo ogni pretesto come buono per non andarci , ci teniamo lontani dalla FONTE DI OGNI GRAZIA . Io non ci stò a vedere la nostra Chiesa messa cosi, quando anch’io mi tenevo lontana da essa, giudicando tutti quelli che ci andavano come fedeli di facciata o semplici bigotti, ho capito un giorno che andare a prendere GESU’ nella SANTA EUCARESTIA era troppo, troppo importante, ho capito un giorno che non volevo più far parte di quella schiera che la condanna non muovendo un solo dito per essa. dovevo assolutamente fare la mia parte perchè la Chiesa, MADRE , che per il mio battesimo mi ha generata alla fede, tornasse ad avere non solo la gloria di un tempo ma molto di più . Non sono una santa e di errori ne ho fatti e ne faccio ma non per questo mi arrendo, sto mettendo a disposizione i miei talenti perchè Dio sia amato, conosciuto, adorato. Sto facendo la mia parte perchè la Chiesa, casa del nostro Dio possa risplendere della gloria della Sua presenza, dell’ amore dei suoi fedeli. Per questo è nato il progetto “eremiti con San Francesco” – “eremiti.net” invito tutti a leggerlo e chi ne comprende il valore si faccia avanti. Insieme saremo una Forza di Amore e di Rinnovamento. Su, piccoli del Signore, su adoratori del nostro Dio che non vi arrendete allo stato di queste cose, fatevi avanti e non temete, Il Signore degli eserciti è con noi.

Primo appello: ritorniamo tutti alla confessione, all’Eucaristia nel nostro cuore e per quanto più possibile alla partecipazione della Santa Messa. La forza del nostro DIO sia con tutti noi.

download-1-320x185